Se stavolta il mio compleanno porta con sé una maggiore consapevolezza

E siamo a quota cinque.

Di cosa parlo?

Con oggi, 26 novembre 2017, sono cinque i miei compleanni festeggiati qui, attraverso A glittering woman, lo spazio web al quale tengo molto e che curo con grande passione, come se fosse una tenera piantina da proteggere e fare crescere giorno dopo giorno.

Quindi, per prima cosa… me lo permettete? Ma sì, dai, tanti auguri a me 🙂 🙂 🙂

Di solito, A glittering woman non vede me come protagonista diretta o esclusiva.

Durante tutto l’anno, i protagonisti sono i talenti che sostengo, in ambito moda o negli altri ambiti che suscitano il mio interesse e solleticano la mia curiosità: fa eccezione solo il 26 novembre, giorno in cui il post che pubblico è dedicato a me stessa.

È diventata una piccola tradizione, l’unica occasione in cui mi metto al centro: cosa ne dite, una botta di egocentrismo all’anno può essere accettabile?

Questi post sono un modo per raccontare qualcosa di me e della fase che sto vivendo: il tutto è accompagnato dalle foto di alcune delle esperienze che ho vissuto nel corso dell’anno.

Il primo anno, il 2013, è stato quello della gioia mista però a una vena di malinconia (lo stesso giorno era successo un fatto che mi aveva irrimediabilmente rovinato la giornata); il secondo anno è stato invece quello della sindrome da pallina da flipper (quando ci si sente un po’ sballottati come avviene, appunto, a una povera pallina intrappolata nel celebre gioco).

Il 2015, il terzo anno, ho parlato della teoria del kintsugi che significa letteralmente riparare con l’oro, una pratica giapponese che consiste nel sistemare oggetti rotti attraverso l’uso di materiali preziosi: contiene – naturalmente – un messaggio intrinseco, ovvero che la vita consta non soltanto d’integrità, ma anche di rottura e che tale rottura va accolta come qualcosa che aggiunge bellezza. Era una metafora perfetta per gli accadimenti di quel periodo.

L’anno scorso, invece, il quarto anno, è stato quello della gratitudine. Semplicemente (semplicemente si fa per dire).

Questa volta voglio parlarvi di consapevolezza e della mia visione del social che attualmente preferisco, ovvero Instagram: le due cose, tra l’altro, sono collegate e vi spiegherò come e perché.

Prima di tutto parto dicendovi che, per il primo anno, le foto che vedrete vengono direttamente ed esclusivamente dal mio account Instagram: l’ho detto, è il social network che attualmente prediligo, quello che mi diverte di più, quello che mi aiuta a esprimermi meglio, quello che mi permette di fare gli incontri più interessanti.

Molto di ciò che condivido passa conseguentemente da Instagram (e sempre meno da Facebook) e pertanto, volendo fare una gallery che raccontasse il mio ultimo anno, è stato naturale pescare da lì.

Chi mi conosce bene potrebbe però pensare che l’amore per Instagram (fortemente incentrato sulle immagini) sia strano, visto che è la parola ad avermi caratterizzata fin dalla più tenera infanzia.

Mia mamma racconta per esempio un episodio che risale al mio primo viaggio in aereo: avevo circa due anni e, mentre lei era bloccata al suo posto a causa di una forte nausea, io passeggiavo tranquilla lungo il corridoio, come se nulla fosse e come se l’aereo mi fosse assolutamente familiare, intrattenendo hostess e passeggeri, tutti divertiti da una tipetta sorridente e chiacchierina, alta quanto un soldo di cacio, per nulla intimorita dalla situazione sicuramente nuova per una bimba.

Devo dire che questo piccolo episodio rappresenta molto bene la propensione che da sempre ho avuto ad approcciare gli altri e a chiacchierare, propensione che ha poi trovato il suo massimo coronamento nella scrittura.

Scrivo da sempre, da quando ne ho memoria: ho riempito decine di quaderni, taccuini, agende, diari, Smemoranda (le ricordate?).
Quando ho iniziato a scrivere professionalmente, sentivo che era un ambito nel quale potevo riuscire bene, eppure io stessa non sapevo quante parole avessi dentro di me e quante nuove ne avrei trovate.
Le parole sono parte di me al punto tale che chi mi conosce bene si preoccupa quando mi chiudo nel silenzio. Non è un buon segno, in effetti.

La comunicazione verbale ha per me un grande valore e cerco di non usare le parole a caso, mai; né quando le uso per raccontare persone, progetti, prodotti; né quando le uso per raccontare me stessa e i miei sentimenti.

E, stavolta, desidero usarle per raccontarvi il cambiamento che ho vissuto proprio negli ultimi 365 giorni, dallo scorso novembre a oggi, e che porta alla nuova consapevolezza alla quale mi riferisco.

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

All’inizio il cambiamento è stato impercettibile, tanto che non l’ho quasi notato; poi, ho pensato si trattasse di eventi casuali e slegati per notare, infine, che gli episodi in realtà si moltiplicavano.
Cosa è successo?
È successo che, finalmente, sono riuscita a dare un valore preciso al mio tempo e al mio lavoro in qualità di libera professionista.
Voi direte: che novità, è cosa normale.
Certo, è normale, tant’è che in realtà era un processo in corso da anni ma che nell’ultimo ha visto il suo compiersi definitivo: è normale o dovrebbe esserlo, ma non è scontato né automatico, soprattutto per una come me che, per tanti anni (una vita precedente come la definisco scherzosamente), è stata una lavoratrice dipendente.

Sapete, mi è accaduta una cosa buffa.
Quando mi interfacciavo con i datori per i rapporti di lavoro subordinato, sapevo perfettamente quale fosse lo stipendio al quale puntavo, soprattutto quando ho iniziato ad avere un’esperienza consolidata; da quando sono diventata lavoratrice autonoma, faccio invece più fatica a comprendere il giusto compenso da chiedere per le attività che svolgo.
Un po’, forse, è colpa / merito di fare finalmente ciò che amo: fatico come una pazza, molto più di prima, eppure ciò che faccio mi appassiona così tanto che mi sembra di non lavorare.
Ecco, sì, forse il problema è proprio questo, ovvero non davo abbastanza peso io stessa a ciò che faccio, quasi come se fare un lavoro che è anche una passione trasformi quel lavoro in altro, in svago. Quasi come se sia una colpa, qualcosa da espiare perché troppo bello.
Non è così, è sempre lavoro, e io, finalmente, dopo un lungo percorso durato anni, l’ho capito appieno: ho fatto mio il concetto e ora sono io a trasmetterlo agli altri.

Ecco il cambiamento, ecco la nuova consapevolezza.

Un cambiamento quasi miracoloso: la conquista della consapevolezza di sé non è forse un piccolo miracolo?

Quando in questi anni mi dicevano «sei brava ma devi anche imparare a dare un prezzo al tuo lavoro» mi sembrava una cosa tanto brutta: non volevo avere un cartellino con il prezzo, non era per quello che avevo cambiato il corso della mia vita.
Ma alla fine ho capito: non è questione di avere un prezzo bensì è questione di darsi un valore, di essere consapevoli, è questione di una corretta impostazione.
Se siamo noi per primi a darci un valore lo faranno anche gli altri.
E poi avere un prezzo (mi riferisco al lavoro) non è sbagliato se ciò che si vende è limpido, onesto, corretto, reale, autentico.

Insomma, ho cambiato la mia attitudine e, conseguentemente, è cambiata l’attitudine altrui.

Talvolta, quando siamo in una situazione di disagio o difficoltà, dovremmo chiederci se il cambiamento che sentiamo come necessario non sia da ricercarsi negli altri quanto piuttosto e soprattutto in noi stessi: ebbene sì, spesso è una questione di messaggi, magari inconsci o subconsci, che lanciamo noi per primi agli altri.

Certo, strada da fare ce n’è ancora, ma credo che tutti, oggigiorno, siamo più che mai in costante cammino e credo di aver finalmente messo a fuoco i messaggi che trasmetto e gli obiettivi che mi pongo.

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ma la strada della consapevolezza non è solitaria – non per me, almeno.

Ci sono state persone e situazioni che mi hanno aiutata e ispirata e mi fa piacere riconoscere alcuni meriti, proprio come nel mio mestiere si fa con i crediti fotografici di un editoriale.

Il primo merito va a Gloria Rovere, designer e illustratrice che ho conosciuto grazie a Instagram (toh!) e che poi ho avuto la fortuna di incontrare di persona.
Un giorno Gloria ha pubblicato un post che mi ha colpito con la forza di un diretto in pieno volto – ma con esito positivo 😉
«Non è orgoglio. Non è egoismo o presunzione. Semplicemente è il tuo valore. Sapere chi sei. L’autostima è amica stretta della consapevolezza e come lei ci rende più autentici.»
Il post di Gloria diceva così e, tante volte, sono le parole degli altri a raccontarci meglio delle nostre.
È bellissimo riconoscersi nelle parole altrui e questo è esattamente tutto ciò che penso oggi a proposito di consapevolezza e autenticità.

Il secondo merito va a Valentina Tomirotti, giornalista che stimo profondamente e della quale ho avuto anche il privilegio di scrivere per SoMagazine.
Anche con Valentina ci si conosce di persona, ma ci teniamo in contatto soprattutto grazie ai social e anche lei mi ha dato una mano attraverso un suo post Instagram, tra l’altro pubblicato per il suo compleanno.
«Essere i migliori amici di sé stessi non è scontato, è riuscire ad alleggerire la presenza in questo mondo. Vogliatevi bene, ve lo dovete!»
Così terminava il post e mi è sembrato un augurio meraviglioso a coronamento di un percorso, perché lo scopo ultimo di una conquistata consapevolezza deve condurre a questo, e essere i migliori amici di noi stessi e a volerci bene.

Il terzo credito va a una mia studentessa e non è la prima volta che i ragazzi di Accademia del Lusso sono fonte di soddisfazioni e illuminazioni.
Tra tutti i progetti e le attività che seguo attualmente, nulla mi dà tanta gioia, entusiasmo, soddisfazione e orgoglio quanto insegnare: è vero, insegnare richiede tantissimo impegno e infinita energia, ma altrettanta ne restituisce. Ed è vero che, se si insegna con il cuore aperto e con una vera voglia di condivisione, in realtà molto si apprende.
Un giorno mi sono fermata con una mia studentessa per darle un piccolo aiuto per il compito di un’altra materia: lei mi ha confessato di essersi rivolta a me perché con me si sente a suo agio e perché in me vede «un’insegnante appassionata e generosa».
È stato come vincere alla lotteria: alcune volte, nelle parole degli altri ci riconosciamo, come accade con quelle di un libro che sembra scritto per noi o come a me è accaduto con quelle di Gloria e Valentina; altre volte, invece, le parole degli altri ci confermano che siamo sulla strada giusta, esattamente quella su cui speravamo di trovarci.
E così, le parole di questa ragazza (grazie C. G.) sono state una splendida conferma del fatto che il cammino intrapreso mi stia facendo arrivare agli altri esattamente nel modo in cui desideravo, diretto, vero, sincero, appassionato, autentico, aperto.

Anche avere avuto una conferma di questo tipo ha contribuito affinché potessi completare il mio percorso di consapevolezza.

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Vi avevo però promesso di dire come tutto questo discorso della consapevolezza sia legato (anche) a Instagram.

Prima di tutto, a parte il fatto che da sempre chiacchiero (vedere episodio aereo…) e scrivo, a un certo punto della mia vita ho realizzato un fatto importante: che si parli di immagini o di parole, per me ciò che resta fondamentale è la voglia di comunicare. Comunicare veramente.

E la comunicazione, per me, è una passione talmente grande da decidere di farne un lavoro.

Come avete potuto leggere qui sopra, Instagram è stato spesso il mezzo che mi ha dato spunti nel percorso verso la consapevolezza: lo ha fatto non solo attraverso i post di persone che stimo, ma anche grazie alla osservazione costante e silenziosa che conduco.

Osservare e studiare i social network e la loro evoluzione è infatti una parte importante del lavoro di chi come me si occupa di comunicazione e devo dire che offre spunti molto interessanti sotto molteplici punti di vista.

Per riuscire ad arrivare dove voglio, userò un parallelo.

Tempo fa, in occasione della scomparsa del fotografo Bill Cunningham, una delle mie icone, avevo parlato della differenza tra lui e il collega Scott Shuman, ovvero della differenza tra candid photography e fotografia posata.

Le immagini di Bill Cunningham erano definite – anzi sono e rimarranno, giustamente e a pieno titolo – candid photograph, ovvero quel tipo di fotografie realizzate senza creare una posa studiata ad arte. Si tratta di veri e propri scatti rubati, catturati al volo.
Ciò faceva di Bill Cunningham un fotografo di street style, mestiere che ha fatto in qualità di precursore per buona parte della sua vita.

Credetemi se vi dico che, oggi, in alcuni dei fotografi di street style non c’è nulla di veramente rubato o catturato al volo. Tutto – o quasi – è studiato, incluse le pose (so che mi farò dei nemici, ma è necessario dire la verità).
Non mi credete? Guardate una foto di Bill Cunningham e guardatene una di Scott Schuman e sono certa noterete la differenza.

Per carità, non c’è nulla di male, il lavoro di Schuman è – forse – un’evoluzione e i differenti punti di vista possono sicuramente convivere, ma consentitemi di dire che io preferisco la genuinità, la spontaneità e la veridicità di Bill Cunningham.

Naturalmente può capitare anche nello street style più autentico – quello catturato al volo – che il soggetto si accorga dell’intenzione del fotografo e che, magari, gli doni un sorriso: ciò che non mi convince né piace, però, è che la foto sia concordata, per giunta con richiesta da parte del fotografo di pose, posture e gesti precisi.
Ecco, a mio umile avviso questo cessa di essere genuino e sicuramente non è uno scatto rubato, come invece scrivono poi alcuni nelle didascalie: è un ritratto – che è un’altra cosa.

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Perché rinvango questa storia?

Perché mi serve per parlare delle due facce di Instagram: la differenza tra candid photography e fotografia posata è la stessa che esiste tra chi sceglie di avere un account di tipo naturale (o grezzo/spontaneo/casuale/improvvisato/imperfetto) e chi sceglie di averne uno di tipo patinato (o preparato/programmato/costruito/perfetto).

Ci sono infatti oggi due scuole di pensiero che vanno per la maggiore su Instagram che si divide tra chi gestisce il proprio profilo come una sorta di diario un po’ casuale (e anche casereccio, lo ammetto) e chi lo gestisce invece come uno strumento da programmare e attraverso il quale tutto viene accuratamente studiato e scrupolosamente programmato (guai a condividere qualcosa che non faccia parte di uno schema).

In principio, Instagram era nato come social in grado di fotografare – letteralmente! – gli attimi, la nostra vita quotidiana, e per condividere tutto ciò con gli altri.
Che poi in molti vi abbiano visto una possibilità di guadagno e che l’abbiano trasformato in altro è normale, era una delle evoluzioni possibili, e non mi sconvolge né ci vedo nulla di male, ma non è detto che tale evoluzione vada bene a tutti: io, per esempio, dico no grazie.

E lo dico nonostante anch’io – come molti – con Instagram in parte ci lavori, ma questo per me non significa che debba perdere autenticità, spontaneità, immediatezza, naturalezza: non accetterò che, per lavorare, il mio account si trasformi in qualcosa di patinato e che non rappresenta affatto la mia vita.

Anzi, vi dico che sincerità e spontaneità in verità pagano, facendomi guadagnare un capitale di stima (moneta non sonante né immediata ma spendibile a lungo termine) e portandomi conseguentemente lavoro in altri ambiti (anche questo ragionamento fa parte della mia nuova consapevolezza).
È tutto molto più impegnativo e molto meno diretto e veloce ma, d’altro canto, a me le scorciatoie non sono mai piaciute.

Tengo moltissimo a precisare che la mia non è assolutamente una critica verso chi ha abbandonato la spontaneità in nome della programmazione visto che, tra l’altro, seguo diversi profili patinati, chiamiamoli così, e sono quegli account che riescono a risultare accattivanti e veritieri perfino nella perfezione – equilibrio per niente facile, tra l’altro, perché la perfezione suscita ammirazione o fastidio o invidia, ma difficilmente suscita coinvolgimento o empatia.
Ognuno è libero di fare ciò che vuole ed è tutta questione di scelte, come sempre e come in ogni ambito della nostra vita, scelte che rispetto e che osservo con curiosità (viva la differenza, sempre), ma io non posso, non riesco e non voglio fare questa scelta.

Per ben due motivi.

Primo, perché non sono interessata né alla perfezione né alle patinature e questo né in Instagram né nella vita reale.

Secondo perché il mio scopo non è rappresentare una vita pseudo perfetta: la mia vita non è perfetta, ho solo la fortuna di vivere alcune cose che mi sembrano belle (tenendo a mente che le cose belle accadono o possono accadere a tutti) e che ho voglia di condividere con gli altri.
Il tutto come ben dicono alcune delle massime che ho scelto e che ho inserito tra queste righe e che vengono tutte dal mio accont Instagram.

Voglio concedermi il lusso di imperfezioni e sbavature perché non sto cercando di rendere geloso qualcuno – come dice l’attrice Dakota Fanning in un’intervista che ho ri-postato sul mio profilo perché non avrei saputo esprimere questo concetto meglio di così, vedere qui sotto.

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

E se qualcuno sta leggendo e scuote la testa davanti alle mie parole perché propende per la visione patinata, citerò un esempio illustre ed eclatante: quello di Suzy Menkes.

La Menkes è stata fashion editor per il prestigioso International Herald Tribune – ora International New York Times – per 25 anni, lasciandolo nel 2014 per diventare international editor per 19 edizioni internazionali di Vogue online: in parole povere vuol dire che, in ben 19 edizioni digitali di Vogue in tutto il mondo, il suo nome figura nel menù principale nella home page della testata e implica che i suoi articoli vengano conseguentemente condivisi con un pubblico immenso.

Penso di poter affermare senza tema di smentita che, oggi, è una delle giornaliste di moda e costume più importanti, autorevoli e influenti che esistano: ecco, questa grande professionista di moda e comunicazione ha un account Instagram assolutamente spontaneo e genuino, che rappresenta ciò che vive (nel privato e nel lavoro) senza troppe rileccature o patinature, a volte con foto perfino un po’ sfocate perché prese al volo.

Lei è per me un ottimo esempio: se dovessi indicare un percorso al quale aspiro, il suo sarebbe uno dei nomi da citare e se lei vede Instagram come lo vedo io… perdonatemi ma ciò mi rafforza.

Volendo potrei citare altre star o celebrità, inclusa Dakota Fanning già citata nell’immagine qui sopra.
E se loro – che sono vere star – scelgono la spontaneità… forse un senso ci sarà in questo tipo di scelta, no?

Voglio condividere quello che mi piace e quello che vivo, quello che mi capita per caso e che non avevo programmato, un incontro casuale con un fiore piuttosto che con una cosa buffa, senza troppo retropensiero, senza troppo calcolo, senza troppa progettazione, senza troppa programmazione. Senza troppi scopi reconditi.
Voglio potermi sorprendere con dei fuori programma e non voglio costantemente e sistematicamente dover pensare a like, follower, conversione come se si trattasse solo di un freddo investimento economico: per me è piuttosto un investimento emozionale e voglio divertirmi rimanendo autentica e incontrando altre persone autentiche.

Voilà.

Qualcuno continua a pensare – nonostante Suzy Menkes & co. – che questo fa di me una persona poco cauta (o poco esperta) nell’ambito della nuova comunicazione?

Pazienza e comunque vi dico che proprio la comunicazione digitale non sta affatto procedendo nella direzione che molti si aspettano.

Questo giovedì, sono stata a un convegno di formazione e aggiornamento dedicato a brand reputation e social media: in parole povere, si è discusso di strategie, pratiche e strumenti per tutelare la reputazione delle aziende oggi, nell’epoca del digitale.

Sapete qual è una delle cose più interessanti che sono emerse?
Che, grazie al digitale, la comunicazione (che una volta era unidirezionale, qualcuno produceva contenuti e qualcuno ne usufruiva) si sta trasformando in conversazione e dialogo (e dunque bidirezionale perché chi riceve il contenuto può oggi interagire): dunque, chi (brand o persone) ha incentrato tutto su sé stesso, magari pensando che la perfezione sia sufficiente, farebbe bene a rivedere le proprie strategie e a iniziare a prendere atto del cambiamento che sempre più porterà a penalizzare il modello egocentrico.

Lo scenario che si sta delineando privilegia infatti l’interazione soprattutto attraverso il listening, ovvero la capacità di ascoltare e rispondere ai bisogni altrui.

E questo perché la frontiera più avanzata del digitale torna – per paradosso – a mettere al centro l’individuo.

Brunello Cucinelli, l’imprenditore umbro fondatore dell’omonima casa di moda specializzata in cashmere, parla da tempo di tecnologia garbata e di umanesimo digitale.
L’ha fatto anche lo scorso 8 novembre, in occasione di un importante convegno a San Francisco, di fronte a una platea che comprendeva personaggi del calibro di Michelle Obama (ex First Lady degli Stati Uniti), Susan Wojcicki (CEO di YouTube), Ginni Rometty (presidente e CEO di IBM).

Capite quanto sono avanti (o straordinariamente intuitive) persone come Suzy Menkes e Dakota Fanning – che hanno già capito tutto – e perché preferisco la loro scelta nel gestire Instagram rispetto a quella di chi invece si ostina a perseguire la perfezione che (lo ripeto) difficilmente porta al coinvolgimento e all’interazione?

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Insomma, tornando a noi: dopo essere stato un mezzo, oggi Instagram è anche il risultato e lo specchio del mio percorso.

Come?

Ho parlato di consapevolezza e di voglia di comunicare.
Ho usato più volte aggettivi quale diretto, vero, sincero, appassionato, autentico, aperto, limpido, onesto, corretto, reale.
Ecco, io desidero che il mio account Instagram sia tutto questo, che sia il concretizzarsi di tutti quegli aggettivi e che sia il riflesso della mia voglia di comunicare e della consapevolezza che ho conquistato, dell’amicizia che ho fatto con me stessa e che non voglio mi renda egoista o egocentrica o presuntuosa bensì autentica.

È con questi occhi, con questa visione e con questa consapevolezza che guardo anche le mie foto: anno dopo anno, vedo tante cose belle vissute (e torna la gratitudine) e vedo anche una me stessa che invecchia.
Qualcuno, per rimediare a problemi di questo tipo, fa ampio uso di Photoshop e di filtri, su Instagram e non solo: mi dispiace ma non ho alcuna intenzione di uniformarmi nemmeno a questo.
Sì, è vero, sono invecchiata e – peggio ancora – continuerò a invecchiare, ma volete sapete una cosa?
Quella che vedete sulla mia faccia è tutta la vita che ho vissuto.
E che mi sono goduta con golosità bevendomela tutta, fino all’ultima goccia. Senza riserve, senza mai risparmiarmi.
Come potrei cancellarla con qualche filtro? Mi sembrerebbe un’eresia, un non senso.

La consapevolezza è anche questo: prendere atto della propria imperfezione, prendere atto di come vanno certi fenomeni più o meno di massa e decidere la propria strada, consciamente e autonomamente.

Ed ecco come in ultima analisi la consapevolezza e Instagram sono collegati: nonostante veda che in molti ancora prevale la voglia di perfezione e preso atto che io non lo sono, scelgo di continuare a pubblicare le immagini che amo, di ciò che vivo (anche se casuale) e di me stessa (sebbene imperfetta).

Anche perché io sono pronta al cambiamento della comunicazione da unidirezionale a bidirezionale, visto che voglia di dialogo e bisogno di confronto mi hanno in realtà sempre contraddistinta, fin da quel primo lontanissimo viaggio in aereo di cui ho parlato in principio.

E proprio a proposito di voglia di comunicare / dialogare / confrontarsi, mi preme dirvi che sto condividendo questo lungo sproloquio con voi perché, se dovesse offrire un minimo spunto (come alcune persone lo hanno offerto a me) lungo la strada della ricerca della consapevolezza anche solo a una persona, ne sarei felicissima.

Nonostante, come d’abitudine, io non pretenda affatto di aver scritto l’assoluta verità giusta per tutti, bensì quella che per me è la verità.
Parto sempre dal presupposto che i miei siano solo pareri e, conseguentemente, tengo presente che i pareri sono buoni per chi li enuncia, ma talvolta possono risultare inadatti per chi li ascolta.
Così come i consigli che, per quanto possano essere dati con le migliori intenzioni di questo mondo e a fin di bene, possono essere inadatti per chi li riceve.

Pertanto, il mio invito è sempre lo stesso: prendete ciò che di buono trovate nelle mie parole e poi costruite la vostra strada.
Ovunque vi porti il vostro percorso, quello sarà il luogo più giusto per voi e magari sarà mille miglia lontano dal mio.
Ma non importa: per la milionesima volta ripeto evviva la differenza, evviva la personalità, abbasso l’omologazione poiché ciò che più conta è essere coerenti, sinceri e onesti con noi stessi.

Ho finito, finalmente: vi lascio al foto-racconto dei miei 365 giorni più recenti, non tutti, don’t worry 🙂 🙂 🙂
E non ricordo più se l’ho già detto ma… tanti auguri a me e grazie a voi per la pazienza e per essere qui

Manu

 

 

Ricordi che mi regalano il sorriso 🙂🙂🙂 “Ti salvo io, cara donzella!” 👑🗡🛡 Ovvero io (nei panni di Fata Madrina in una moderna versione 2.0) e @paologd (nei panni di Riccardo Cuor di Leone alle Crociate) per il tradizionale party in costume della Contessa Pinina Garavaglia: quest’anno il tema è stato rigorosamente total white per una “Bianca Notte Regale”. #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Cosa mi serve per essere (immensamente) felice? Una giornata immersa nella bellezza e la giusta compagnia (la mia dolce metà ❤️). Oggi a Verona, Piazza delle Erbe. {E grazie a @vale_orchid per aver creato questo morbidissimo e confortevolissimo capo che mi ha tenuta al calduccio per tutto il giorno ❤️} #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Tante persone detestano il mare d’inverno. Io… io no. Amo il mare sempre e comunque, in qualsiasi stagione e condizione, con qualsiasi tempo e temperatura, a qualsiasi latitudine o longitudine. Mi basta vedere il Grande Fratello Blu per cambiare subito umore ed espressione. Non ci credete? Guardate la foto. L’immagine della beatitudine 😊 Milano Marittima, 29 dicembre 2016. #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ricordi bellissimi di serate perfette ❤️ Istantanea dell’evento-mostra “Aspettando il Divino” di Irma Paulon, artista che stimo moltissimo, avvenuto il 14 dicembre presso Kitchen @ More, splendido locale ottimamente guidato dalla coppia Andrea e Giulia. Nella foto (opera del fotografo Andrea Gallo) ci siamo io, Giulia e Irma ❤️ #milano #igersmilano #thisismylife #ilovemycity #milanocity #vivomilano #vivolombardia #ig_milan #ig_milano #igersitalia #igersitaly #lombardia #milan #italy #italia #ilovemilano #milanodavivere #solocosebuone #solocosebelle #milanodavedere #milanodaclick #milanodascoprire #christmas2016 #christmasiscoming #christmaslights #christmasmood #christmasspirit #christmasdecorations #christmastime #ilovemilano

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ricordi bellissimi di serate perfette ❤️ Istantanea dell’evento-mostra “Aspettando il Divino” di Irma Paulon, artista che stimo moltissimo, avvenuto il 14 dicembre presso Kitchen @ More, splendido locale ottimamente guidato dalla coppia Andrea e Giulia. Nella foto (opera del fotografo Andrea Gallo) ci siamo Giulia e io (con al collo due creazioni di Irma) con la fortissima Francesca Cheyenne di RTL 102.5 ✨✨✨ #milano #igersmilano #thisismylife #ilovemycity #milanocity #vivomilano #vivolombardia #ig_milan #ig_milano #igersitalia #igersitaly #lombardia #milan #italy #italia #ilovemilano #milanodavivere #solocosebuone #solocosebelle #milanodavedere #milanodaclick #milanodascoprire #ilovemilano #milanodabere #happymoment #happymoments #happytimes #happytime #happymemories #smiley

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ricordi bellissimi di serate perfette ❤️ Istantanea dell’evento-mostra “Aspettando il Divino” di Irma Paulon, artista che stimo moltissimo, avvenuto il 14 dicembre presso Kitchen @ More, splendido locale ottimamente guidato dalla coppia Andrea e Giulia. Nella foto (opera del fotografo Andrea Gallo) ci siamo la mia cara amica Valentina, Irma e io ✨✨✨ #milano #igersmilano #thisismylife #ilovemycity #milanocity #vivomilano #vivolombardia #ig_milan #ig_milano #igersitalia #igersitaly #lombardia #milan #italy #italia #ilovemilano #milanodavivere #solocosebuone #solocosebelle #milanodavedere #milanodaclick #milanodascoprire #ilovemilano #milanodabere #happymoment #happymoments #happytimes #happytime #happymemories #sweetmemories

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

A volte (solo a volte) quel mio sorriso un po’ storto mi piace (solo un pochino), per esempio quando è il ricordo di serate perfette. Istantanea dell’evento-mostra “Aspettando il Divino” di Irma Paulon, artista che stimo moltissimo, avvenuto il 14 dicembre presso Kitchen @ More, splendido locale ottimamente guidato dalla coppia Andrea e Giulia. Foto opera del fotografo Andrea Gallo – merci ✨ #igersmilano #thisismylife #ilovemycity #vivomilano #vivolombardia #ig_milan #ig_milano #igersitalia #igersitaly #lombardia #milan #italy #italia #milanodavivere #happymoment #happymoments #happytimes #happytime #happymemories #smiley #smilealways #smilemore #smiling #smiler #smileyface #smilers #smile😊 #thisismystyle #personalstyle #mystyle

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Sarà che sono antica. Facciamo vintage, dai. Sarà che, per me, il fruscio della carta e il suo profumo non verranno MAI sostituiti da nessun mezzo elettronico, per quanto io stessa li usi e li apprezzi. Sarà che trovarsi legati a un progetto di ampio respiro fa sempre tanto bene al cuore. Saranno tutte queste cose a fare sì che vedere il mio piccolo nome stampato nero su bianco in un giornale sia sempre un’emozione unica, una soddisfazione senza eguali: eccomi con uno dei miei due articoli usciti sull’edizione di gennaio 2017 di White Magazine, il cartaceo del salone della moda contemporanea ❤️ Credo che dai miei occhi si veda quanto sono felice, anche se il viso lascia trasparire un po’ di stanchezza 😊 {I love my job: I’m so proud – and happy! – about my two new articles on White Magazine ❤️}

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

È stato bello scoprire che, oltre a essere un grande stilista, Manolo Blahník è anche un uomo gentilissimo, simpaticissimo, disponibilissimo, piacevolissimo: riassumendo, un Vero Signore. Racconto di lui e della splendida mostra “Manolo Blahník, The Art of Shoes” (aperta fino al 9 aprile 2017 a Palazzo Morando Museo della Moda) nel mio nuovo post nel blog, link in bio 👆🏻👠👆🏻👠 {P.S. per gli altezzosi e gli arroganti, giovani e non, della moda e non: questa è la vera grandeur, come direbbero i nostri cugini francesi, mica la spocchia 😀} #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionlover #fashiondesign #ilovemyjob #lovemyjob #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashioneditor #womenstyle #womenfashion #milanomoda #manoloblahnik #blahnik #shoe #shoeporn #shoelover #shoelovers #shoelove #shoeaddict #shoesaddict #shoestagram #shoeoftheday #shoegasm #shoesph #shoesaddict #shoesoftheday #shoeslover

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Oggi sono vestita come un alberello, in verde e marrone 🌳😀🌳😀 {Certo che come so auto-promuovermi io… nessuno mai / hashtag sononegata 😂🙄😂🙄} {Però la parure collana-orecchini-scarpette-di-Barbie di @sereku è geniale, come ogni sua creazione 😄😄😄} {E devo dire che anche i culotte pants acquistati con i saldi da @floreiza mi danno soddisfazione ✨} #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Due volti sorridenti e felici: questo selfie (che ha come protagoniste Bianca Cappello, grande esperta del gioiello, e la sottoscritta) è il riassunto perfetto e il ricordo migliore di un pomeriggio splendido. Sabato è stata infatti inaugurata una mostra davvero speciale curata dalla bravissima Bianca: fino al 4 giugno, il Museo del Bijou di Casalmaggiore ospita la prima antologica interamente dedicata a Carlo Zini, uno degli storici bigiottieri italiani. Non perdetela, Bianca ha fatto un lavoro eccellente! Sono molto orgogliosa di questo nostro ricordo insieme, cara Bianca, così come sono molto onorata di conoscerti e poter godere della tua grande passione e del tuo sapere ❤️ . . #jewelry #jewellery #jewelery #jewel #jewels #instajewelry #instajewels #fashionjewelry #bijou #bijoux #bijouxlovers #instastyle #fashiongram #fashionpost #gioiello #gioielli #fashionjewellery #bijouxfantaisie #contemporaryjewels #contemporaryjewelry #bijouxfantaisies #handmadejewelry #handmadejewellery #madeinitaly #casalmaggiore #bellaitalia #italia #italy #visititalia #visititaly

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

✨Post nel mio blog! ✨ Con grande piacere, segnalo una mostra stupenda che è stata inaugurata sabato 25 marzo e che è curata dalla bravissima Bianca Capello, storica del gioiello. Fino al 4 giugno, il Museo del Bijou di Casalmaggiore ospita la prima antologica interamente dedicata a Carlo Zini, uno degli storici bigiottieri italiani. È un incanto… non perdetela! Nella foto (grazie @frati_laura_lavinia ❤️): da sinistra, Bianca Cappello, Carlo Zini, io, Gianni De Liguoro (altro grande bigiottiere italiano protagonista di una precedente mostra del Museo di Casalmaggiore), Letizia Frigerio (curatore del Museo) e Pamela Carena (assessore alla cultura). . #jewelry #jewellery #jewelery #jewel #jewels #instajewelry #instajewels #fashionjewelry #bijou #bijoux #bijouxlovers #instastyle #fashiongram #fashionpost #gioiello #gioielli #fashionjewellery #bijouxfantaisie #contemporaryjewels #contemporaryjewelry #bijouxfantaisies #handmadejewelry #handmadejewellery #madeinitaly #casalmaggiore #bellaitalia #italia #italy #visititalia #visititaly

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Dico spesso di essere il giudice più severo di me stessa e ho buone ragioni per affermarlo. Per esempio, nonostante io lavori come libera professionista, non godo mai del lato positivo di questa condizione (=amministrare il mio tempo lasciandomi qualche momento e spazio libero) e anzi al contrario mi infliggo ritmi massacranti. Beh, oggi ho detto basta. Oggi la mia nipotina Alissa compie 9 anni e io le ho fatto un regalo, anzi, l’ho fatto a me: ho spento il pc, ho messo il silenzioso al cellulare e sono andata a prenderla a scuola insieme a mia sorella Cinzia. E poi ce ne siamo andate a fare merenda 🍰🍦😀 Mi sono goduta le mie donne ed è stato il miglior pomeriggio che potessi passare: al lavoro ci penserò domani. Tanto non lo tocca nessuno, non c’è pericolo 😉 #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ricordi belli: l’evento di mercoledì 10 maggio da @madzone_store che si rivela sempre più interessantissima fucina di talenti tra arte, moda e design, camera delle meraviglie magistralmente condotta e armonizzata dalla brava Tania Mazzoleni. Stavolta Tania ha organizzato un Summer Party con sottotitolo molto evocativo, “Come su una spiaggia”: dal barettino per un aperitivo come quello che si prende al tramonto sulla sabbia fino al “braid bar” per farsi fare le trecce passando per i gioielli customizzati “in diretta” dal bioarchitetto Massimo Duroni, fatti con penna laser, sassi, conchiglie, vetri rinvenuti sui più bei bagnasciuga italiani e non. Un evento perfetto per evocare l’estate, per curiosare tra i talenti Made in MAD e per godere di ottima compagnia, come quella della mia amica @frati_lavinia_laura qui in foto con me ✨✨✨

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ricordi belli: l’evento di mercoledì 10 maggio da @madzone_store che si rivela sempre più interessantissima fucina di talenti tra arte, moda e design, camera delle meraviglie magistralmente condotta e armonizzata dalla brava Tania Mazzoleni. Stavolta Tania ha organizzato un Summer Party con sottotitolo molto evocativo, “Come su una spiaggia”: dal barettino per un aperitivo come quello che si prende al tramonto sulla sabbia fino al “braid bar” per farsi fare le trecce passando per i gioielli customizzati “in diretta” dal bioarchitetto Massimo Duroni, fatti con penna laser, sassi, conchiglie, vetri rinvenuti sui più bei bagnasciuga italiani e non. E in foto indosso proprio un collier di sua creazione. È stato un evento perfetto per evocare l’estate, per curiosare tra i talenti Made in MAD e per godere di ottima compagnia, come quella della mia amica @frati_lavinia_laura che mi ha fatto questi ritratti (e la ringrazio ❤️)

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ricordi belli: l’evento di mercoledì 10 maggio da @madzone_store che si rivela sempre più interessantissima fucina di talenti tra arte, moda e design, camera delle meraviglie magistralmente condotta e armonizzata dalla brava (e bella!) Tania Mazzoleni qui nella foto insieme a me. Stavolta Tania ha organizzato un Summer Party con sottotitolo molto evocativo, “Come su una spiaggia”: dal barettino per un aperitivo come quello che si prende al tramonto sulla sabbia fino al “braid bar” per farsi fare le trecce (vedere quelle di Tania 😊) passando per i gioielli customizzati “in diretta” dal bioarchitetto Massimo Duroni, fatti con penna laser, sassi, conchiglie, vetri rinvenuti sui più bei bagnasciuga italiani e non. Un evento perfetto per evocare l’estate, per curiosare tra i talenti Made in MAD e per godere di ottima compagnia ✨✨✨

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Desidero dire un enorme grazie a Eleonora e Marco per avere invitato me ed Enrico a condividere il loro giorno più bello. È stata una giornata meravigliosa, divertente e piena di emozioni, condivisa con persone speciali. E poi è stato tutto perfetto, abbiamo mangiato benissimo e siamo stati in un luogo incantato. Grazie, ragazzi, per averci regalato una giornata di paradiso 😊☀️🌈🌸 {Il mio costante sostegno al talento: top di @jaypi_shoponline – lo adoro ❤️} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

È stata la moda a unire me ed Eleonora. Stesso ambito, lavori simili, stessa passione. Poi, come spesso accade, abbiamo preso strade diverse. Però quella che era nata tra noi è un’amicizia vera, ben oltre la moda o qualsiasi passione o lavoro, quindi siamo rimaste unite, anche se magari con minori occasioni di incrociarci. Negli anni, abbiamo condiviso tante cose, anche difficili, e poi sfoghi, dolori. E risate e tanto ottimismo e voglia di farcela. Per questo sono felice di averla vista andare all’altare con il suo Marco con il quale condivide un percorso di vita già da nove anni. È bello averli visti uniti, affiatati, complici, innamorati, felici, emozionati. Ed è bello essere stati chiamati – io e tutti i presenti – a essere testimoni del loro amore, perché amore e felicità hanno una caratteristica straordinaria: se condivisi non si disperdono, non diminuiscono, anzi, al contrario, si moltiplicano. E allora, io auguro loro di essere sempre così e auguro loro di poter sempre guardare verso il futuro e nella stessa direzione, Auguri @guapita_mag e @guapito78 💛💚💙💜❤️

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Quando un selfie assume un significato: io immersa nella immensa meraviglia della Sala dell’Aurora, Castello Estense, Ferrara. È uno scatto che mi piace, racconta ciò che amo e mi unisce profondamente a ciò che amo. (Vedete quelle “toppe” bianche sugli affreschi? Si tratta di applicazioni di carta giapponese effettuate a seguito del sisma del 2012 per tamponare le fessurazioni e i sollevamenti della pellicola pittorica che purtroppo si sono prodotti sulle grandi superfici decorate dei saloni. Nel frattempo, si sta realizzando sia la riparazione dei danni sia il miglioramento sismico della struttura.) . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Quando un selfie assume un significato: io immersa nella immensa meraviglia della Saletta dei Giochi, Castello Estense, Ferrara. È uno scatto che mi piace, racconta ciò che amo e mi unisce profondamente a ciò che amo. (Vedete quelle “toppe” bianche sugli affreschi? Si tratta di applicazioni di carta giapponese effettuate a seguito del sisma del 2012 per tamponare le fessurazioni e i sollevamenti della pellicola pittorica che purtroppo si sono prodotti sulle grandi superfici decorate dei saloni. Nel frattempo, si sta realizzando sia la riparazione dei danni sia il miglioramento sismico della struttura.) . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Quando un selfie assume un significato: io immersa nella immensa meraviglia del Salone dei Giochi, Castello Estense, Ferrara. È uno scatto che mi piace, racconta ciò che amo e mi unisce profondamente a ciò che amo. (Vedete quelle “toppe” bianche sugli affreschi? Si tratta di applicazioni di carta giapponese effettuate a seguito del sisma del 2012 per tamponare le fessurazioni e i sollevamenti della pellicola pittorica che purtroppo si sono prodotti sulle grandi superfici decorate dei saloni. Nel frattempo, si sta realizzando sia la riparazione dei danni sia il miglioramento sismico della struttura.) {Campagna di sostegno al talento: minibag @thetrendyvalley ❤️} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

*** Foto 1 di 3 *** Ieri sera, grazie a @urban_finder, ho potuto conoscere Pietro Baroni, fotografo e videomaker, artista e viaggiatore nonché Leica Ambassador. Pietro ha seguito e segue progetti estremamente interessanti e questo è il primo dei tre piccoli esperimenti che abbiamo fatto insieme, un piccolo gioco. Il succo è: se la foto vi piace è tutto merito suo; se non vi piace è solo colpa mia. In ogni caso… grazie Pietro 😊 {Campagna di sostegno al talento: gli orecchini asimmetrici in pelle sono una creazione di quel pezzo del mio cuore che corrisponde al nome di @giuliaboccafogliofficial ❤️} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Diversi anni fa, precisamente nel 2013, in una vetrina di Ripa Ticinese a Milano, vidi un superbo collier in una vetrina. Due coccodrilli tempestati di cristalli si arrampicavano sul collo di un manichino e io me ne innamorai, perdutamente. Mai avrei immaginato che, qualche anno dopo, avrei avuto l’immenso onore di conoscere di persona Carlo Zini e Marco Fei, le due meravigliose persone che formano il prestigioso e storico brand di alta bigiotteria fondata da Carlo nel 1976. Mai avrei immaginato di poter avere il piacere di trascorrere un pomeriggio in loro compagnia nel fantastico atelier pieno di creatività e bellezza, tra chiacchiere piacevolissime. E mai avrei immaginato di poter indossare proprio quel collier del quale mi ero innamorata in un lontano pomeriggio. I sogni, a volte, si avverano; anzi, la realtà talvolta è perfino più bella del sogno. Grazie Carlo e Marco, siete speciali ❤️ {Se volete saperne di più di questo splendido brand, potete trovare un post datato 29 marzo nel mio blog ❤️} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Lost in Lazise 😊🐟🐟🐟 {Campagna di sostegno al talento: sautoir con nappa dalla selezione accurata e appassionata di @sabrinamaninvintage – gonna fatta con autentiche bandana di @madamepaulinevintage – tracolla fatta dall’artista Sabrina Di Tora per @demanumea_uniqueartbags ❤️} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #bandanasgang

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ultimi giorni prima di partire. La stanchezza mi si legge in volto, tutta quanta. Il livello di saturazione lo nascondo un filino meglio. Un filino. Tieni duro, Manu. E stasera, poi, c’è anche una bella arietta e il caldo concede una tregua. Ah, tra l’altro… ma che sorpresa, sono vestita di nero… Strano 😀😂😀😂 Buona serata a tutti ✨✨✨ . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ci siamo, è arrivato il momento tanto atteso delle vacanze: finalmente, anch’io mi accingo alla partenza 🙂🏖 Ho pensato di scrivere un post (link in bio 👆🏻) con qualche piccolo pensiero e alcuni spunti di lettura sperando di potervi fare un po’ di compagnia: il post diventa anche il pretesto per presentarvi un nuovo, brillante talento, stavolta nell’ambito dell’illustrazione. Si tratta di Cristina Stashkevic alias @cristinastashkevich che è l’autrice di questo mio ritratto che mi piace tantissimo ❤️ E allora… buone vacanze a tutti. Siate liberi e fuori dagli schemi, siate felici, siate curiosi di cose nuove e verso il mondo che ci circonda, siate affamati di bellezza in ogni sua forma.

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

È stato il Ferragosto più bello e più intenso degli ultimi anni. E so chi ringraziare, ovvero la stessa persona che ha fatto questa foto. Grazie. E non per la foto. Oppure anche per la foto (anche se mi fai ridere e non ci viene MAI fuori una foto “seria”, un bel ritratto come invece tante mie amiche hanno), ma grazie soprattutto per la giornata ❤️ {La mia continua campagna di sostegno al talento vale anche in Grecia, dunque segnalo che la gonna fatta con bandana autentiche è di @madamepaulinevintage mentre la borsa è di @thetrendyvalley ❤️} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #bandanasgang

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

In foto: esemplare di ex-milanese imbruttita & nevrotica ora completamente recuperata, disintossicata, riconvertita alla flemma greca e calata nella nuova parte – vedere posa indolente 😃😃😃 Si ringrazia l’isola di Samos – e in particolare @cafedelmar_kokkari – per la complicata ma perfetta operazione di disintossicazione… un successo 😂🙃😂🙃 . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Non chiedetemi perché, di tanto in tanto, io decida di pubblicare qualche foto in bianco & nero. Accade raramente e, in verità, non so spiegare cosa esattamente mi faccia optare per il b/n su una foto piuttosto che su un’altra. Credo che accada quando mi piace sottolineare un certo tipo di atmosfera quasi fuori dal tempo… . {Colore o bianco & nero, dall’Italia o dalla Grecia, la mia campagna di sostegno al talento non si ferma, dunque mi fa piacere segnalare che il pantalone rigato taglio culotte è di @jaypi_shoponline mentre la borsa è di @thetrendyvalley ❤️} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #thisismylife

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Devo essere completamente impazzita. O rinsavita – dipende dai punti di vista. Dopo una settimana di Grecia, abbandono giorno dopo giorno remore, freni, fissazioni, complessi e via discorrendo e ora, per esempio, scopro le gambe non solo di giorno, ma anche di sera. Perché ognuno ha le proprie idee e i propri standard e, mentre mi piace vedere sugli altri certi capi senza alcun problema, non riesco invece più a vederli su me stessa. E infatti non indossavo da anni pantaloncini che – per gli standard che mi ero imposta – erano corti. Ora non mi sembrano nemmeno più così corti. Ieri sera a Kokkari ❤️ . {Per la mia continua campagna di sostegno al talento: borsa @thetrendyvalley ❤️} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #ootdfashion

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Su e giù per le strade di Samos. In motorino (troppo divertente!), con il miglior complice che potrei mai desiderare ❤️ E oggi abbiamo perfino trovato lo specchio per il selfie 🤳 di coppia, del tutto casualmente, fermi a un incrocio in un istante di indecisione 😀😀😀 . . Somewhere in Samos Island, 22 august 2017 🇬🇷 . . . #greekisland #greekislands #lovegreece #ilovegreece #loves_greece #super_greece #visitgreece #beautifulgreece #greeksummer #summeringreece #aegeansea #greece #greece🇬🇷 #greecelover_gr #grecia #ig_greece #igersgreece #greecestagram #instagreece #insta_greece #igers_greece #reasonstovisitgreece #welovegreece_ #ig_greekshots #ae_greece #great_captures_greece #viewpoint #pointofview #panorama #samos

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Era davvero tanto tempo che non facevo una vacanza così come la intendo io, ma devo dire che l’attesa paziente è stata ampiamente ripagata. Samos è generosissima e mi sta restituendo tutto con gli interessi, regalandomi grande bellezza in ogni senso, dai luoghi alle persone. Ieri sera abbiamo fatto una serata tra ragazze 😀👭 e io ringrazio con tutto il cuore Fausta, Elena e le giovanissime Sofia e Matilde per le chiacchiere e le tantissime risate. Se avessi scritto io stessa il copione di questa vacanza non avrei potuto scriverlo più giusto e più su misura per me. So grateful ❤️ Samos Town, 25 agosto 2017 🇬🇷 . . . #greekisland #greekislands #lovegreece #ilovegreece #loves_greece #super_greece #visitgreece #beautifulgreece #greeksummer #summeringreece #aegeansea #greece #greece🇬🇷 #greecelover_gr #grecia #ig_greece #igersgreece #greecestagram #instagreece #insta_greece #igers_greece #welovegreece_ #ig_greekshots #ae_greece #samos #happymoments #happymoment #girlsnight #girlsnightout #ladiesnight

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ora che ho tolto quella sfumatura bianco-verdognola dalla mia pelle, posso provare a indossare il bianco candido (che adoro) un po’ più degnamente 😊 Ieri sera a Kokkari 🔵🔵🔵 {La mia continua campagna di sostegno al talento: borsa @thetrendyvalley e abito @lematilde 🎀} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #ootdfashion

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Grazie, mia amatissima Grecia. Grazie per avermi accolta con il sorriso e per esserti presa cura di me. Ne avevo bisogno. Grazie per esserti preoccupata che io mi rilassassi e mi divertissi, svuotando la testa dai sempre troppi pensieri e allontanando ogni preoccupazione, riuscendo a farmi dimenticare timori e complessi, riuscendo a riempire il mio cuore e i miei occhi solo di bellezza, colori, profumi. Grazie per aver dorato la mia pelle, scompigliato i miei capelli, dipinto il sorriso perenne sul mio volto. Grazie per avermi nutrita e sfamata, nell’anima e nel corpo 😉 Grazie per le risate, per le chiacchierate, per le dormite, per le mangiate e anche per le bevute. Stavolta ho apprezzato perfino l’ouzo. Grazie per essere stata la mia casa. Per avermi fatto sentire a casa. Grazie per aver ricambiato l’amore che da sempre nutro per te, dalla prima volta in cui misi piede sul tuo suolo. Tornerò. Sono sempre tornata, lo sai. . Livadaki Beach, @livadaki_samos, Samos Island 🇬🇷

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Che estate meravigliosa sto vivendo, quanta bellezza c’è in queste mie giornate… Amore. Amicizia. Persone interessanti e ottima compagnia. Luoghi meravigliosi. Eventi ed esperienze stimolanti che sono orgogliosa di aver contribuito a portare al successo occupandomi della parte comunicazione 😊 (e non necessariamente nel mio abituale ambito moda 😉). Tutte cose semplici, solide, concrete, preziose. Ieri a Treviglio in Gioco con una piccola parte della numerosa squadra che ne ha fatto un fantastico evento. Beata tra gli uomini, a partire da mio marito vicino a me, sempre ❤️ . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #ootdfashion

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Pavese DOC, fotografa professionista freelance: grazie alla sua bravura tecnica, alla spiccata sensibilità e alla capacità di cogliere dettagli che sfuggono a molti, Marcella Milani collabora con le più importanti testate nazionali. Ieri sera, venerdì 15 settembre, presso lo Spazio per le Arti Contemporanee del Broletto di Pavia, è stata inaugurata la sua nuova mostra intitolata “MENTE CAPTUS – spazi e silenzi dell’ex manicomio di Voghera”. Marcella si è concentrata sul vasto insieme di strutture che compongono l’ex ospedale psichiatrico: edificato nel 1876 su una superficie totale di circa 83.000 metri quadrati, il complesso giace in stato di abbandono ormai dal 1998. Ieri sera sono stata all’inaugurazione e ve lo anticipo: preparatevi a immagini rigorosamente in bianco e nero e dall’intensa valenza emotiva. Anche se a essere indagato non c’è solo il piano delle emozioni… Racconto tutto in un post nel blog, link in bio, ma soprattutto vi ricordo che domani (domenica) la mostra è aperta dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 18 alle 21. {Per me il talento ha mille forme diverse ed è accompagnato dall’amore per ciò che si fa: pertanto, dopo aver promosso l’enorme talento di Marcella, permettetemi di segnalare anche quello di @chez_blanchette ovvero un laboratorio che si occupa di creazioni 100% sartoriali e italiane – come la gonna che indosso in questa foto ❤️}

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ci voleva una cara amica nonché compagna di avventure speciale perché io riuscissi ad avere una foto (che non fosse il mio solito stupido selfie) in queste giornate di Milano Fashion Week… Eccomi – felice! – alla presentazione di Giulia Marani dell’omonima maison, persona e stilista che stimo, motivo che spiega la mia felicità. Grazie @frati_laura_lavinia per la foto ❤️ (Il mio sostegno al talento: collana con… sushi della mia adorata quanto inesauribile @sereku – tracolla in pelle dipinta a mano e che ho applicato a una vecchia cartella @demanumea_uniqueartbags – abito oversize in un tessuto davvero fantastico con dettagli curatissimi di @lematilde 😀😀😀) . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #ootdfashion

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ci voleva una cara amica nonché compagna di avventure speciale perché io riuscissi ad avere qualche foto (che non fosse il mio solito stupido selfie) in queste giornate di Milano Fashion Week… Eccomi – felice! – al garden party di Antonio Riva in un angolo magico, una piccola oasi di Milano ✨ Grazie @frati_laura_lavinia per la foto ❤️ (Il mio sostegno al talento: abito oversize in tessuto tartan con dettagli curatissimi di @lematilde 😀😀😀) . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #ootdfashion

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ci voleva una cara amica nonché compagna di avventure speciale perché io riuscissi ad avere qualche foto (e pure doppia!) in queste giornate di Milano Fashion Week… Ieri a Palazzo Bagatti Valsecchi in attesa della sfilata di Rocco Barocco ✨ Grazie @frati_laura_lavinia per la foto ❤️ . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #ootdfashion

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

E così la Milano Fashion Week è finita e, con questa coppia di foto, voglio un po’ rappresentare e riassumere quelle che sono state le mie giornate. Nei due scatti ci sono infatti io con alcune modelle nel backstage della sfilata SS 2018 di Salvatore Piccione, anima dell’omonimo brand Piccione.Piccione 😊 Guardandole, qualcuno potrebbe forse pensare che sono folle ad aver fatto fare e ad aver poi pubblicato queste due foto. In realtà, le ho fatte scattare appositamente, lucidamente e consciamente, perché volevo proprio raccontare le due età della vita. Da una parte, le ragazze con la bellezza e la freschezza della gioventù (che io tanto ammiro e amo); dall’altra, io con la consapevolezza del tempo che passa e l’ironia – anzi l’autoironia – di posare con loro in un confronto un po’ impietoso (per me) ma che tanto mi diverte. Al punto di sceglierlo consapevolmente, come ho scritto. E se qualcuno pensa che io sia impazzita e vede in tutto ciò un passo falso, un autogol, un suicidio social… io faccio spallucce, rido e rispondo con un bel “chissssssenefrega”, scritto proprio così 😀😀😀 Perche questa sono io. Comunque. Grazie a @frati_laura_lavinia per lo scatto ❤️

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Sono una persona decisamente privilegiata. Non sono bella, non ho doti particolari, non sono ricca, non possiedo oggetti costosi, non occupo ruoli “prestigiosi”, non guadagno tanti soldi (ma faccio lavori che amo), non ho raccomandazioni altolocate: non sono questi i privilegi ai quali mi riferisco. Ma cerco di coltivare una vita ricca di emozioni, cerco di percepire le vibrazioni del mondo attorno a me, cerco di dare ascolto al mio cuore lasciandolo aperto alle sensazioni e ho al mio fianco persone davvero speciali con le quali condividere tutto ciò: ecco perché mi definisco privilegiata. Grazie a Elena, Giorgio ed Enrico per le vacanze più belle che mai avrei potuto immaginare. Siete tre esseri speciali ❤️ So grateful ❤️ Pappa Beach @ Ireon, Samos Island, 25 agosto 2017 (E se volete, nel blog, ci sono ben due post dedicati alla “mia” Grecia 🇬🇷❤️ link in bio 👆🏻) . . . #greekisland #greekislands #lovegreece #ilovegreece #loves_greece #super_greece #visitgreece #beautifulgreece #greeksummer #summeringreece #aegeansea #greece #greece🇬🇷 #greecelover_gr #grecia #ig_greece #igersgreece #greecestagram #instagreece #insta_greece #igers_greece #welovegreece_ #ig_greekshots #ae_greece #samos #happymoments #happymoment #friendshipgoals

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Buondì e… scusate le spalle 🙈🙊😀😂🙃🙄 Giuro, mai e poi mai avrei pensato di poter pubblicare una foto in cui do le spalle all’obiettivo… Ma vedete, quando serve, adoro cambiare idea. Ci voleva una carissima amica (grazie @hellenxx ❤️) e ci voleva la Grecia a offrire un panorama mozzafiato al punto da giustificare una ripresa di spalle dandole un senso. Ecco, ora vorrei essere proprio lì, ad ammirare tutto quel blu. Tra l’altro era una domenica, proprio come oggi.. Nisi Area, tra Livadaki e Vathy, Samos Island, 20 agosto 2017 (E se volete, nel blog, ci sono ben due post dedicati alla “mia” Grecia 🇬🇷❤️ link in bio 👆🏻) . . . #greekisland #greekislands #lovegreece #ilovegreece #loves_greece #super_greece #visitgreece #beautifulgreece #greeksummer #summeringreece #aegeansea #greece #greece🇬🇷 #greecelover_gr #grecia #ig_greece #igersgreece #greecestagram #instagreece #insta_greece #igers_greece #welovegreece_ #ig_greekshots #ae_greece #samos #happymoments #happymoment #thisisme

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ricordi… Quando dico che sono una persona fortunata e quando dico che mi dispiace per chi non sa ridere di sé stesso, penso a immagini come questa: io e il mio fantastico amico @giojoe71 intenti a emulare Derek Zoolander su una spiaggia della Grecia, immortalati dalla grande @hellenxx moglie di Giorgio nonché mia grandissima amica ❤️ Lo so, la Blue Steel (… o era la Magnum???) di Derek è venuta meglio a Giorgio 😀😀😀 E, a proposito di prendersi in giro, ruberei a Derek anche la sua frase più famosa: “Sospetto che ci sia altro nella vita oltre a essere belli belli in modo assurdo e presto scoprirò anche che cos’è!” 😂😂😂 Elena e Giorgio vi amo e mi mancate ❤️ Kampos, Samos Island, 27 agosto 2017 (Per gli amici di Instagram: se volete, nel blog, ci sono ben due post dedicati alla “mia” Grecia 🇬🇷❤️ link in bio 👆🏻) . . . #greekisland #greekislands #lovegreece #ilovegreece #loves_greece #super_greece #visitgreece #beautifulgreece #greeksummer #summeringreece #aegeansea #greece #greece🇬🇷 #greecelover_gr #grecia #ig_greece #igersgreece #greecestagram #instagreece #insta_greece #igers_greece #welovegreece_ #ig_greekshots #ae_greece #samos #happymoments #happymoment #friendshipgoals

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Ricordi… Selfie di gruppo per quattro compagni di viaggio affiatati: Elena, io, Giorgio ed Enrico ❤️❤️❤️ Camminando nella macchia mediterranea e baciati dalla luce d’oro del tramonto per raggiungere la chiesetta sopra Tsabou Beach, Samos Island, 19 agosto 2017 (Per gli amici di Instagram: se volete, nel blog, ci sono ben due post dedicati alla “mia” Grecia 🇬🇷❤️ link in bio 👆🏻) . . . #greekisland #greekislands #lovegreece #ilovegreece #loves_greece #super_greece #visitgreece #beautifulgreece #greeksummer #summeringreece #aegeansea #greece #greece🇬🇷 #greecelover_gr #grecia #ig_greece #igersgreece #greecestagram #instagreece #insta_greece #igers_greece #welovegreece_ #ig_greekshots #ae_greece #samos #happymoments #happymoment #friendshipgoals

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Credo di essere una persona abbastanza (abbastanza) incline al buonumore, quindi le foto in cui sorrido non sono rare. Ma un sorriso così grande è solo quello che riesce a dare il tempo di qualità trascorso insieme alle persone che ci sono più care. Grazie @iscana per il nostro aperitivo di ieri, grazie per avermi ritratta così e grazie soprattutto perché questo è il sorriso che la tua compagnia mi ha dipinto in volto ❤️ . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #ootdfashion

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

… Lost in art… 🎨🖌👩🏻‍🎨 . Stasera sono stata invitata all’anteprima di una mostra che ha decisamente solleticato la mia curiosità: si tratta di “Chagall – Sogno di una notte d’estate”, mostra-spettacolo sul mondo onirico del pittore Marc Chagall. Per la prima volta in Italia, l’evento mette insieme arte, spettacolo, musica e tecnologia. Al Museo della Permanente @permanentemilano di via Turati a Milano da domani fino al 28 gennaio 2018. . . . #milano #igersmilano #thisismylife #ilovemycity #milanocity #milanodavedere #vivomilano #vivolombardia #ig_milan #ig_milano #lombardia #milan #ilovemilano #milanodavivere #thisismycity #milanomia #milanolife #milanogram #milanobella #milanotiamo #loves_united_milano #milano_forever #volgomilano #volgolombardia #welovemilan #eventimilano #artstagram #artlovers #chagall #marcchagall | Mostra prodotta da @arthemisiagroup con il patrocinio di @cittadimilano | Big thanks @lauramorinoteso for the invitation ❤️

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

… Lost in art… 🎨🖌👩🏻‍🎨 . Ieri sera sono stata invitata all’anteprima di una mostra che ha decisamente solleticato la mia curiosità: si tratta di “Chagall – Sogno di una notte d’estate”, mostra-spettacolo sul mondo onirico del pittore Marc Chagall. Per la prima volta in Italia, l’evento mette insieme arte, spettacolo, musica e tecnologia. Al Museo della Permanente di via Turati a Milano da oggi, sabato 14 ottobre, fino al 28 gennaio 2018. . . . #milano #igersmilano #thisismylife #ilovemycity #milanocity #milanodavedere #vivomilano #vivolombardia #ig_milan #ig_milano #lombardia #milan #ilovemilano #milanodavivere #thisismycity #milanomia #milanolife #milanogram #milanobella #milanotiamo #loves_united_milano #milano_forever #volgomilano #volgolombardia #welovemilan #eventimilano #artstagram #artlovers #chagall #marcchagall

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Il sorriso smagliante che vedete sul mio viso in questa foto è merito esclusivo della meravigliosa creatura al mio fianco, una donna importantissima per il giornalismo e per il giornalismo di moda nonché una delle mie icone assolute insieme ad Anna Piaggi. Questa professionista immensa e donna incredibile si chiama Anna Riva: insieme alla Piaggi, è stata testimone del meglio della moda nazionale e internazionale e l’ha raccontato – e lo racconta – da più di 40 anni. In questi anni, l’ho vista spesso a presentazioni e conferenze stampa, soprattutto quelle della Fondazione Ferré, e pur guardandola piena di ammirazione non ho mai avuto il coraggio di approcciarla. Ma mercoledì, all’anteprima della straordinaria mostra dedicata al Maestro Ferré presso Palazzo Madama a Torino, ho finalmente vinto la mia ritrosia e sono andata a stringerle la mano, non sapendo che il tutto si sarebbe trasformato in una fitta chiacchierata a braccetto. Avevo sentito parlare del suo entusiasmo, della sua energia e della sua grande capacità di comunicare e ora posso dire che tutto ciò non è una leggenda attorno a un’icona bensì la realtà. Mai dimenticherò il tempo che la signora Riva mi ha donato raccontandomi della sua lunga amicizia con Anna Piaggi (e descrivendomela come persona generosa che sapeva valorizzare il lavoro altrui), raccontandomi dell’amicizia con il Maestro Ferré, raccontandomi un aneddoto divertente sul Maestro Valentino… insomma, il paradiso per me! Avrei voluto che il tempo si fermasse perché solo il giorno prima parlavo di lei alle mie studentesse e lei era lì, in carne, ossa e puro entusiasmo a condividere il suo amore per moda e bellezza con me. Quando poi mi ha detto che mi aveva già notata per l’abbigliamento, gli accessori e la pettinatura e ha aggiunto “vedendola ho pensato che io e Anna Piaggi non abbiamo lavorato invano se ci sono ancora ragazze come lei”… beh, amici miei, credo di essere a posto quanto a gratificazione per i prossimi 20 anni almeno. {Ringrazio immensamente Lyn Jegher, l’autrice di questa foto ❤️}

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Bei ricordi che ogni tanto saltano fuori dal web, ovvero la sottoscritta in uno scatto del bravo @armando_melocchi per @junglam_magazine ❤️ . Era lo scorso 6 settembre e io inauguravo la nuova stagione lavorativa con una piacevole trasferta: ospite del Comune di Prato per la conferenza stampa e l’anteprima di una mostra bellissima che segnalo con grande piacere. . Qui ero intenta a fotografare un’opera di Bernardo Daddi intitolata “Assunta” e datata 1337-1338. In prestito dal Metropolitan Museum of Art di New York, è attualmente visibile presso la mostra “LEGATI DA UNA CINTOLA. L’ASSUNTA DI BERNARDO DADDI E L’IDENTITÀ DI UNA CITTÀ.” Fino al 14 gennaio 2018 al Museo di Palazzo Pretorio in Piazza del Comune a Prato . La cintura della Vergine custodita in una Cappella del Duomo di Prato è al centro di una splendida mostra nel Museo di Palazzo Pretorio. La Sacra Cintola, circa 80 centimetri di lana finissima verde e broccata in filo d’oro, rappresenta, fin dal Duecento, il prezioso simbolo del valore identitario cittadino e il motore delle vicende artistiche di Prato. Il suggestivo percorso espositivo, che intreccia i fili di un racconto tra storia e tradizione, mette in luce un ricco patrimonio di cultura e bellezza. Per la prima volta è così possibile ammirare, grazie a prestiti dal Metropolitan Museum di New York e dai Musei Vaticani, la ricostruzione della smembrata Pala di Bernardo Daddi, realizzata per il Duomo di Prato, e di cui il Museo di Palazzo Pretorio conserva una delle due predelle.

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Io ci metto la faccia. Sempre. Metto la faccia quando parlo dei designer, degli artisti e dei creativi in cui credo così come quando parlo delle questioni sociali che mi stanno particolarmente a cuore. E stavolta metto la faccia per una questione che mi tocca molto profondamente, perché mai farò mancare il mio appoggio al progresso, allo sviluppo, alla ricerca e alla lotta contro le malattie. Per questo, quando mi hanno chiesto di indossare la speciale t-shirt LOVE DESIGN® @lovedesignairc per dare voce e sostegno a una splendida iniziativa, ho accettato immediatamente, senza la minima esitazione, con grande sincerità ed entusiasmo. Di cosa si tratta? Di un’iniziativa benefica ideata da AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) e ADI @adiassodesign (Associazione per il Disegno Industriale) i quali, da 14 anni, realizzano insieme Love Design®, ovvero un evento a sostegno della ricerca oncologica italiana: dura tre giorni e si svolge ogni due anni in collaborazione con le maggiori aziende di design. L’appuntamento per quest’anno è da venerdì 20 a domenica 22 ottobre 2017 alla Fabbrica del Vapore a Milano in via Giulio Cesare Procaccini 4: qui saranno esposti prodotti e accessori donati da aziende del calibro di Alessi, B&B Italia, Kartell, Molteni & C, Edra, Poliform e tanti altri, tutti disponibili a condizioni molto vantaggiose con lo scopo di raccogliere fondi per la ricerca sul cancro. Tutti i dettagli nel nuovo post, link in bio 👆🏻🙂 . #lovedesign #lovedesignairc #ildesignsostieneairc #facciamolosparire #iocisono #airc #adi #fabbricadelvapore

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Tra moglie e marito non mettere il dito – dicono. E se mi metto con tutta la mia personcina tra John e Yoko??? 😀😀😀 Oggi ad Amsterdam ❤️ 21 ottobre 2017 {In compagnia della borsa personalizzata con le mie iniziali by @edniva2017 e la tuta gessata oversize by @chez_blanchette ❤️} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #ootdfashion

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Nel pomeriggio ero in un locale con un’amica per una pausa caffè. Lei mi dice “vado a prendere una boccata d’aria” e quando torna racconta di avermi scattato un paio di foto dalla vetrina. Una è questa. Mi è piaciuta. Mi piace quando non so di essere fotografata e sono intenta a fare le cose che mi piacciono, come scegliere – tutta concentrata – gli scatti fatti in giro per la città che sto visitando. Oggi ad Amsterdam ❤️ 22 ottobre 2017 {Grazie Doriana. Oltre tutto questa foto ha un’aria… non so, mi ricorda atmosfere alla Blade Runner. Quello originale, però…} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #ootdfashion

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Arriverà il momento di lasciare anche questa città che mi è tanto piaciuta. Ma quel momento non è ora. E così, intanto, mi godo un’altra serata qui. Amsterdam, 22 ottobre 2017 🇳🇱❤️💙 {… Te l’avevo detto, mia adorata @giuliaboccafogliofficial, che la tua Berenice in pelle blu avrebbe viaggiato con me 😊} . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily #ootdfashion

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un’attività che mi diverte molto: curiosare e girare per negozi e mercatini, non necessariamente per comprare. È una questione di ispirazioni e ricerca della bellezza, tra forme e colori. E Amsterdam è generosa quanto a varietà, è ricca di negozi stimolanti, dalla moda al design, dal vintage alle curiosità di ogni tipo. Poi qualche acquisto c’è scappato… vi mostrerò il mio bottino olandese 😉 Amsterdam, The Netherlands 🇳🇱 23 ottobre 2017 . . . #holland #holland_photos #hollande #holland🇳🇱 #holland_photos #olanda #paesibassi #paysbas #ig_holland #igers_holland #netherlands #netherlands🇳🇱 #thenetherlands #thenetherlands🇳🇱 #nederland #dutch #mypointofview #viewpoint #pointofview #amsterdam #amsterdamcity #amsterdam🇳🇱 #amsterdamlife #amsterdamgram #amsterdamshots #ig_amsterdam #igersholland #throughmyeyes #igersamsterdam #ig_netherlands

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Attualmente nulla mi dà tanta gioia, entusiasmo, soddisfazione e orgoglio quanto insegnare in @accademiadellusso 😊 È vero, insegnare richiede tantissimo impegno e infinita energia, ma altrettanta ne restituisce. Sono grata al management di Accademia per la fiducia che ripone in me affidandomi vari corsi e adoro i nostri studenti che mi fanno sorridere ed emozionare e mi spronano a fare sempre meglio. Qui ero alla cerimonia di apertura del nuovo anno accademico 2017-18 che si è svolta mercoledì e ringrazio la bravissima @sarahtarves_ per avermi sorpresa così, appoggiata alla colonna, mentre tutta concentrata ascoltavo la nostra fantastica direttrice didattica Barbara Sordi. Brava Sarah, questa foto mi rappresenta molto bene, sai? ❤️ {P.S.: quanto adoro il mio pillbox hat con veletta scovato lunedì al mercatino delle pulci di Waterlooplein ad Amsterdam 😊❤️}

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Dicevo, qualche ora fa: dopo il sole primaverile di ieri, oggi a Milano è tutto un po’ grigio e nebbioso e allora cosa ho pensato??? Mi porto dietro il divano e, per fare luce, mi porto anche la lampada 🛋 Naturalmente, la collana (che si accende davvero, fate scorrere le due foto) è l’ennesima creazione della mia geniale e adorata Serena alias @sereku ❤️❤️❤️ Grazie di cuore alla mia grande amica @lorimazzuoli per le bellissime foto ❤️❤️❤️ . . . #thisismystyle #personalstyle #fashionigers #instastyle #instafashion #fashionpost #fashiongram #fashionoftheday #fashionstyle #stylegram #thisismylife #mystyle #dailylook #styleinspo #whatiwear #whatiweartoday #whatiwore #whatiworetoday #outfitoftheday #outfitpost #styleinspiration #ootdph #ootdshare #outfitidea #outfitinspiration #styleinspiration #fashioninspo #fashioninspiration #fashiondiaries #fashiondaily

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Stasera, sono stata invitata a partecipare a un’esperienza davvero particolare: presso la pasticceria dello storico @giacomo_milano (e grazie a @urban_finder ❤️) ci hanno svelato i segreti del loro panettone. E alla fine eccolo, Sua Maestà il Panettone: tranquilli, non l’ho fatto io, mi sono limitata a farmi immortalare con lui. In verità, ho anche fatto un mezzo pensiero di portarmelo via, ma mi hanno beccata subito 😂😂😂 . . . #milano #igersmilano #thisismylife #ilovemycity #milanocity #milanodavedere #vivomilano #vivolombardia #ig_milan #ig_milano #lombardia #milan #ilovemilano #milanodavivere #thisismycity #milanomia #milanolife #milanogram #milanotiamo #loves_united_milano #milano_forever #volgomilano #volgolombardia #welovemilan #eventimilano #solocosebuone #italianfood #ciboitaliano #cucinaitaliana #italyfood

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Sapete una cosa? Se non ci fossero gli amici – soprattutto certi amici – bisognerebbe inventarli 😊 Quegli amici che non solo ti seguono nelle tue avventure condividendole e unendosi allo spirito di bei progetti come @urban_finder, ma che sono anche così carini da fare le foto che nemmeno tu stessa hai la voglia o la pazienza di fare e farti 😊 Ieri sera, dopo il Panettone Lab presso @giacomo_milano, abbiamo concluso la serata presso l’accogliente Rosticceria che fa parte del gruppo di locali della Giacomo’s family: il collage di scatti è opera della mia cara amica Laura che si è divertita a immortalare il locale (delizioso), me (nonostante le mie resistenze 😂) e alcuni miei “dettagli” quali l’anello e la spilla con cioccolatini che (neanche a dirlo…) è l’ennesima creazione di @sereku ❤️ Grazie @frati_laura_lavinia 😊😘

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Quest’estate, ho avuto il piacere di imbattermi in un brillante talento nell’ambito dell’illustrazione. Si tratta di Cristina Stashkevic alias @cristinastashkevich che è l’autrice di un ciclo di tre miei ritratti che mi piacciono tantissimo ❤️ Dopo quelli con sfondo rosa e verde, oggi tocca infine a quello con sfondo grigio: intanto, cerco di decidere quale dei tre usare come nuova immagine profilo sui social oltre che come logo del blog 😊😀💍💎 Grazie Cristina, sono davvero impressionata da quanto il tuo ritratto mi assomigli: hai davvero colto la mia essenza, incluso il tatuaggio sulla spalla e uno dei miei capi preferiti della scorsa estate (ovvero il body floreale di @jaypi_shoponline, altro talento in questo caso in ambito moda).

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Anatomia e colori di un giorno d’autunno 😊🌞🍂🍁

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Un post condiviso da Emanuela Pirré (@aglitteringwoman) in data:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Manu

Mi chiamo Emanuela Pirré, Manu per gli amici di vita quotidiana e di web, e sono nata un tot di anni fa con una malattia: la moda. La moda è come l’aria che respiro: ne ho bisogno perché per me è una forma di cultura, una modalità di espressione e di comunicazione, un linguaggio che amo e rispetto. Il minimalismo non è il mio forte e sono allergica a pregiudizi, cliché, convenzioni, conformismo e omologazione. Vivo sospesa tra passione per il vintage e amore per il futuro e sono orgogliosa della mia nutrita collezione di bijou iniziata quando avevo 15 anni: per fortuna Enrico, la mia metà, sopporta con pazienza entrambe, me e la collezione. Sono curiosa di natura perché è la vita stessa a stuzzicarmi: oltre alla moda, amo i viaggi, i libri, l'arte, il cinema, la fotografia, la musica, il nuoto e la buona tavola, possibilmente in compagnia. La positività è la mia filosofia di vita: mi piace costruire, non distruggere. Sono web content editor, insegno Fashion Web Editing in Accademia Del Lusso, mi occupo di consulenze sempre in ambito moda e/o comunicazione e infine porto avanti con entusiasmo questo blog. Detesto i limiti, i confini, i preconcetti – soprattutto i miei – e mi piace fare tutto ciò che posso per superarli. Se volete provare a diventare miei amici, potete offrirmi un piatto di tortellini in brodo oppure potete propormi la visione di “Ghost”: inguaribile romantica (e ottimista), riesco ancora a sperare che il finale triste si trasformi in un "happy end".

Glittering comments

Barbara
Reply

Le tue parole non saranno “l’assoluta verità per tutti”ma sicuramente hanno colpito me. In un periodo della vita non facile, perche il tempo passa e si invecchia….e un lavoro non gratificante non riesce a farmi acquisire quella bella consapevolezza di sé di cui parli…Forse non è da ricercare nel lavoto ma in me stessa. Comunque grazie e soprattutto TANTI AUGURI A TE!!!

Manu
Reply

Barbara cara,
Prima di tutto GRAZIE (sì, scritto così, a caratteri tutti maiuscoli) per esserci nelle ricorrenze e per ricordarti sempre di me. Sappi che vale moltissimo 🙂
E poi… non c’è bisogno che io dica nulla, perché la verità la conosci già e l’hai scritta da sola: la consapevolezza non è da ricercare nel lavoro né negli altri, ma in noi stessi.
Sei una donna in gamba, attiva, con tanti interessi: non ti serve cercare gratificazione negli altri! Tu sei la chiave di tutto, tu e la tua forza!
Il lavoro non è per sempre né lo è la giovinezza: l’amicizia con noi stessi, invece, lo è. Lo è essere obiettivi ma anche un po’ indulgenti con noi stessi.
E non ti dico tutto ciò per fare bella filosofia, ma perché è un percorso da intraprendere con pazienza, difficile, con tanti ostacoli, impegnativo ma che dobbiamo provare a fare, piano piano, giorno per giorno, accettando i giorni neri che ci sono per tutti.
Tra due giorni, magari, sarò triste e vedrò grigio, ma sai una cosa? Voglio sforzarmi di risalire dopo ogni caduta.
Me lo devo come te lo devi tu: sì, ce lo dobbiamo.
Ti abbraccio fortissimo e con il cuore pieno di gratitudine ti dico grazie, per gli auguri, per essere qui, per avere voglia di dialogare e confrontarti.
Manu con un sorriso 🙂 tutto per te

Lascia un commento

Nome*

email* (not published)

website

error: Sii glittering, non copiare :-)