La Terrazza sui Fieschi e l’appassionata cultura dell’ospitalità

Provo da sempre grande passione per i viaggi e credo che tale passione sia direttamente proporzionale alla mia curiosità e alla sete di conoscenza che pare scorrermi nelle vene insieme al sangue.
Quand’ero molto giovane, pensavo che i migliori viaggi di conoscenza fossero quelli molto lontani dalla realtà quotidiana; con gli anni, ho imparato che, in verità, si possono fare viaggi di grande scoperta anche a pochi chilometri da casa e che non è affatto necessario recarsi dall’altra parte del mondo.
Un’altra cosa che ho imparato grazie ai viaggi è a guardare con occhi diversi questo nostro Paese. Sono tra coloro che guardano l’Italia con affetto e che pensano – con una certa malinconia, lo ammetto – che non le mancherebbe nulla per essere un luogo assolutamente ideale nel quale vivere.
Posso dirvi che sento ancora più mie queste considerazioni dopo un paio di giorni appena trascorsi in Liguria: mi sento più ricca e rigenerata come riesco a sentirmi solo dopo le belle scoperte e i veri viaggi e penso una volta di più che alla nostra Italia non manchi niente, anzi, al contrario, che abbia inestimabili tesori e risorse.
Ho già parlato in precedenti post del grande amore che sento per la Liguria, regione che vivo come una seconda casa subito dopo la Lombardia: non conto più i soggiorni in questa splendida terra e stavolta desidero spendere qualche parola a proposito del luogo in cui io e mio marito Enrico abbiamo alloggiato.
Il posto si chiama La Terrazza sui Fieschi ed è un bel bed and breakfast di proprietà di una simpaticissima coppia, Fulvio e Paola: a loro si deve il merito di alcune considerazioni che ho fatto e che ora desidero condividere.

La Terrazza sui Fieschi si trova a Cogorno, cittadina situata in provincia di Genova, a metà strada tra il mare e l’entroterra montuoso: gode di una posizione che risulta preziosa per visitare tanti luoghi interessanti tra i quali cito – giusto come esempio – Moneglia, Sestri Levante, Lavagna, Chiavari, Portofino, Santa Margherita Ligure, Camogli. Anche le Cinque Terre sono facilmente raggiungibili, sia via terra sia via mare grazie ai comodi traghetti.
Il B&B deve la prima parte del proprio nome a una spettacolare terrazza e la seconda ai Fieschi, potente e antica famiglia genovese; il panorama che si gode da tale terrazza lascia senza fiato quanto a bellezza e la vista ha la particolarità di cambiare di continuo, svelando a ogni ora del giorno una diversa e affascinante sfaccettatura.
Il silenzio che vi regna è prezioso e infatti non è quello che si sente il bisogno di dover riempire a tutti i costi. A interrompere tale silenzio sono solo i rumori della natura, come il frinire di cicale e grilli, un canto che amo e che per me è sinonimo di estate. Oppure le allegre campane delle chiese poco distanti. O ancora le piacevoli chiacchierate con Fulvio e Paola, sempre felici di condividere piccole e grandi chicche nonché qualche consiglio su ciò che vale la pena visitare nei dintorni, come la basilica costruita a partire dal 1244 per volere del pontefice Innocenzo IV, al secolo Sinibaldo Fieschi, discendente del ramo nobiliare dell’omonima famiglia.
Restano lontanissimi, invece, i rumori molesti prodotti dall’uomo (leggasi traffico).

In questo luogo speciale, si sente forte e chiaro che ciò che conta per Fulvio e Paola è una reale e genuina condivisione, il lato umano, l’amore per una terra meravigliosa e che desiderano trasmettere.
Si percepisce che ciò che sta loro a cuore è il benessere di chi ha la fortuna di essere ospite alla Terrazza sui Fieschi.
La loro passione si diffonde a macchia d’olio attraverso la cura con cui ogni cosa viene preparata e offerta con slancio ed entusiasmo sinceri.
Ospitalità non è una formalità da sbrigare frettolosamente né una parola vuota per questa coppia: fatto normale per chi fa certi mestieri e soprattutto per chi apre un B&B – verrebbe da pensare – e invece non lo è, purtroppo.
Purtroppo, il mondo è pieno di posti che non funzionano così ed è pieno di persone che non vivono l’ospitalità nel senso autentico della parola bensì solamente in un’ottica di freddo business.
Ma un tempo, ancor prima del business, nel nostro meraviglioso Paese esisteva l’appassionata cultura dell’ospitalità: alla Terrazza sui Fieschi esiste ancora ed esiste l’interesse a nutrire uno scambio reale e reciproco tra chi ospita e chi è ospitato.
Per fortuna, aggiungo, perché è in posti come questo che perfino un’eterna inquieta come me trova pace e riesce a riscoprire il sapore della parola relax.
E perché – tornando al mio discorso iniziale – penso che la migliore possibilità per la nostra Italia sarebbe – anzi, è – proprio questa, ovvero riuscire a ripartire da un nucleo fatto di passione e autenticità, proprio come sanno fare Fulvio e Paola.
Ecco, le mie considerazioni sono queste e ho scritto il presente post per rendere omaggio a loro e per esprimere la speranza che questo modo di pensare torni a diffondersi.
E ho fatto a mia volta il tutto spontaneamente, genuinamente e semplicemente, mossa dall’identico desiderio di condividere qualcosa di bello con chi vorrà leggere. E poi, magari, partire.

Manu

 

Se volete provare l’esperienza di un soggiorno, qui trovate il sito e qui la pagina Facebook del B&B La Terrazza sui Fieschi

 

I miei scatti alla <em><strong>Terrazza sui Fieschi: </strong></em>la spettacolare vista sull’incantevole Golfo del Tigullio
I miei scatti alla Terrazza sui Fieschi: la spettacolare vista sull’incantevole Golfo del Tigullio
Il Golfo del Tigullio
Il Golfo del Tigullio
Il Golfo del Tigullio
Il Golfo del Tigullio
La zona wellness dove potersi rilassare guardando il Golfo del Tigullio
La zona wellness dove potersi rilassare guardando il Golfo del Tigullio
La vista dall’altro lato della bella terrazza
La vista dall’altro lato della bella terrazza
Tramonto incantevole sull’entroterra visto dalla terrazza
Tramonto incantevole sull’entroterra visto dalla terrazza
La colazione vista Tigullio
La colazione vista Tigullio
Fiori e mare
Fiori e mare
Un assaggio dei luoghi a brevissima distanza: questa è la spiaggia di Riva Trigoso
Un assaggio dei luoghi a brevissima distanza: questa è la spiaggia di Riva Trigoso
Cielo blu su Riva Trigoso
Cielo blu su Riva Trigoso
Mare e promontori all’orizzonte a Sestri Levante
Mare e promontori all’orizzonte a Sestri Levante
Sestri Levante
Sestri Levante
Cielo blu a Sestri Levante
Cielo blu a Sestri Levante
Tramonto a Sestri Levante
Tramonto a Sestri Levante
Tramonto a Sestri Levante
Tramonto a Sestri Levante
Tramonto a Sestri Levante
Tramonto a Sestri Levante
Tramonto a Sestri Levante
Tramonto a Sestri Levante
Tramonto a Sestri Levante
Tramonto a Sestri Levante
Tramonto a Sestri Levante (… si è capito quanto ne fossi rapita?)
Tramonto a Sestri Levante (… si è capito quanto ne fossi rapita?)
Tramonto sulla Baia del Silenzio a Sestri Levante
Tramonto sulla Baia del Silenzio a Sestri Levante
Scende la notte sulla Baia del Silenzio a Sestri Levante
Scende la notte sulla Baia del Silenzio a Sestri Levante
Camogli
Camogli

 

 

 

 

 

«La bellezza salverà il mondo», afferma il principe Myškin ne L’idiota di Fëdor Dostoevskij.
Tali parole sono il mio motto ormai da tempo e cerco di ripetermele anche oggi, come un mantra al quale aggrapparmi.
Cerco di continuare a crederci e questo post che parla di bellezza, di passione, di autenticità e di uno speciale angolo di mondo è dedicato a un altro angolo di mondo altrettanto speciale, a Nizza che vive una tragedia e alla Francia che subisce un nuovo gravissimo spargimento di sangue.
Vi amo, il mio è con voi e questa è la mia risposta a chi vuole spegnere l’amore per la vita.
Non ci arrenderemo, non mi arrenderò all’orrore e alla paura.

 

 

 

 

 

A glittering woman è anche su Facebook | Twitter | Instagram

 

 

 

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Manu

Mi chiamo Emanuela Pirré, Manu per gli amici di vita quotidiana e di web, e sono nata un tot di anni fa con una malattia: la moda. La moda è come l’aria che respiro: ne ho bisogno perché per me è una forma di cultura, una modalità di espressione e di comunicazione, un linguaggio che amo e rispetto. Il minimalismo non è il mio forte e sono allergica a pregiudizi, cliché, convenzioni, conformismo e omologazione. Vivo sospesa tra passione per il vintage e amore per il futuro e sono orgogliosa della mia nutrita collezione di bijou iniziata quando avevo 15 anni: per fortuna Enrico, la mia metà, sopporta (e supporta) con pazienza entrambe, me e la collezione. Sono curiosa di natura perché è la vita stessa a stuzzicarmi: oltre alla moda, amo i viaggi, i libri, l'arte, il cinema, la fotografia, la musica, il nuoto e la buona tavola, possibilmente in compagnia. La positività è la mia filosofia di vita: mi piace costruire, non distruggere. Sono web content editor, insegno Fashion Web Editing in Accademia Del Lusso, mi occupo di consulenze sempre in ambito moda e/o comunicazione e infine porto avanti con entusiasmo questo blog. Detesto i limiti, i confini, i preconcetti – soprattutto i miei – e mi piace fare tutto ciò che posso per superarli. Se volete provare a diventare miei amici, potete offrirmi un piatto di tortellini in brodo - uno dei miei comfort food - oppure potete propormi la visione del film “Ghost”: da sognatrice, inguaribile romantica e ottimista quale sono, riesco ancora a sperare che la scena finale triste si trasformi miracolosamente in un lieto fine.

Lascia un commento

Nome*

email* (not published)

website

error: Sii glittering, non copiare :-)