Spring Fantasy, festa di primavera dalla Contessa Garavaglia

Sono sempre stata un’estimatrice della bella stagione, così come ho sempre detestato il freddo e lungo inverno.

Ogni anno, quando iniziano i primi sentori di primavera, vivo puntualmente le stesse sensazioni: sento scorrere linfa nuova nelle vene e posso finalmente togliermi di dosso un’immaginaria e pesante coltre di torpore.

È come se, durante l’inverno, io congelassi una parte di me in una sorta di letargo per concentrare tutte le risorse verso lo sforzo di sopravvivere: terminata quella che per me è una vera e propria emergenza, le energie mentali e le emozioni tornano a fluire liberamente.

Quando andavo a scuola, sebbene fossi un’alunna piuttosto diligente, l’inizio della bella stagione coincideva con una certa insofferenza a stare chiusa fra quattro mura, costretta su banchi che improvvisamente diventavano stretti: ricordo anche che pregavo mamma affinché facesse il cambio dell’armadio consentendomi di indossare le gonne più leggere, il blazer blu coi bottoni dorati, i mocassini.

Non sono cambiata poi molto da allora e, ancora oggi, il tepore primaverile continua a darmi quella sensazione di solletico dei sensi che mi rende quasi insopportabile l’abituale routine e mi fa venire voglia di spazi liberi e di orizzonti più ampi: mi viene voglia di scappare dal traffico congestionato, dal cemento, dagli angoli di cielo ritagliati tra un palazzo e l’altro.

Per fortuna, c’è chi sa portare aria nuova anche in città, c’è chi sa ricreare un angolo fiorito e dunque rendermi felice senza che io debba pensare a improbabili fughe: mi riferisco alla Contessa Pinina Garavaglia che, qualche settimana fa, ha organizzato una bellissima festa a casa sua, lo Spring Fantasy Party.

Come ogni festa organizzata da Pinina, anche questa è stata all’insegna delle performance artistiche grazie a diverse esibizioni di poesia, musica e danza: è stato dato ampio spazio all’espressione personale di ciascun ospite e ognuno di noi ha potuto sbizzarrirsi attorno al tema suggerito, fiori e colori, dando la propria fantasiosa interpretazione.

Ecco dunque a voi il bouquet di primavera sapientemente messo insieme dalla Contessa.

La Contessa Pinina Garavaglia, la Regina della Festa
La Contessa Pinina Garavaglia, la Regina della Festa
Tra gli ospiti della Contessa, c’è stato il Principe Maurice, strordinario performer e grande amico di Pinina <em>(photo credit: Party People Italia)</em>
Tra gli ospiti della Contessa, c’è stato il Principe Maurice, strordinario performer e grande amico di Pinina (photo credit: Party People Italia)
Ed eccomi qui, ci sono anch’io: per lo <em>Spring Fantasy Party</em> di Pinina ho deciso di indossare uno splendido abito firmato Giulia Rositani, stilista talentuosa che stimo e che mi fa subito pensare alla primavera con le sue stampe ricche di fantasia e gioia di vivere. Le sue girandole color magenta mi hanno permesso di volare leggera tra i sogni…
Ed eccomi qui, ci sono anch’io: per lo Spring Fantasy Party di Pinina ho deciso di indossare uno splendido abito firmato Giulia Rositani, stilista talentuosa che stimo e che mi fa subito pensare alla primavera con le sue stampe ricche di fantasia e gioia di vivere. Le sue girandole color magenta mi hanno permesso di volare leggera tra i sogni…
Alcune foto tra amici scattate col cellulare…
Alcune foto tra amici scattate col cellulare…
Col Principe Maurice <em>(photo credit: Alessia Cattelan)</em>
Col Principe Maurice (photo credit: Alessia Cattelan)

Come vedete, ogni ospite ha dato voce alla propria fantasia entrando a far parte di un teatro vivente magistralmente diretto – come sempre – dall’eclettica Pinina, autentica Regina della Festa: a incoronarla, il simbolo più bello della rinascita, un meraviglioso copricapo adornato da una candida colomba.

In questi giorni, mi è tornata in mente una canzoncina allegra che mi era stata insegnata alle elementari: non ricordo il testo, purtroppo, eppure non ho mai dimenticato il ritornello che diceva “le p’tit train du printemps nous promène dans les champs” (il piccolo treno della primavera ci porta a spasso nei campi)…

Impareggiabile Pinina, solo tu riesci a farmi sentire lo stesso fanciullesco spirito di allora, quando il mio cuore era colmo di innocente entusiasmo: grazie per avermi guidata nei tuoi fioriti e fantastici campi di primavera.

Manu ♥ 

 

 

 

La pagina Facebook della Contessa Pinina Garavaglia: qui

La Contessa, le sue feste, la sua visione extra-ordinaria e il suo Spring Fantasy Party sono stati protagonisti di una puntata di Party People Italia, nota trasmissione di Rai 2: il regista Alberto D’Onofrio conduce il pubblico al centro del mondo notturno italiano e delle feste più interessanti. La trasmissione analizza il party come fenomeno di costume, momento di aggregazione e occasione di espressione: non potevano mancare le feste di Pinina Garavaglia. Cliccate qui se siete curiosi e volete vedere la puntata.

Ringrazio Pinina per l’uso delle foto che, tranne per le poche eccezioni dettagliate in didascalia, sono opera della bravissima Silvia Cattaneo.

Il mio articolo sulla festa Belle Époque Imperiale, Natale 2013: qui

Il mio articolo sulla festa Teatro dell’Opera, Natale 20144: qui

Il mio articolo sulla bravissima Giulia Rositani, stilista dello splendido capo che ho indossato per lo Spring Fantasy Party, un abito della collezione primavera/estate 2015, lungo, in seta, con girandole color magenta: qui

 

 

 

 

 

Se vi va, potete seguire A glittering woman su Facebook | Twitter | Instagram

 

 

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Manu

Mi chiamo Emanuela Pirré, Manu per gli amici di vita quotidiana e di web, e sono nata un tot di anni fa con una malattia: la moda. La moda è come l’aria che respiro: ne ho bisogno perché per me è una forma di cultura, una modalità di espressione e di comunicazione, un linguaggio che amo e rispetto. Il minimalismo non è il mio forte e sono allergica a pregiudizi, convenzioni, conformismo e omologazione. Vivo sospesa tra passione per il vintage e amore per il futuro e sono orgogliosa della mia nutrita collezione di bijou iniziata quando avevo 15 anni: per fortuna Enrico, la mia metà, sopporta con pazienza entrambe, me e la collezione. Sono curiosa di natura perché è la vita stessa a stuzzicarmi: oltre alla moda, amo i viaggi, i libri, l'arte, il cinema, la fotografia, la musica, il nuoto e la buona tavola, possibilmente in compagnia. La positività è la mia filosofia di vita: mi piace costruire, non distruggere. Sono web content editor, insegno Fashion Web Editing in Accademia Del Lusso e porto avanti con entusiasmo questo blog: detesto i limiti, i confini, i preconcetti – soprattutto i miei – e mi piace fare tutto ciò che posso per superarli. Se volete provare a diventare miei amici, potete offrirmi un piatto di tortellini in brodo oppure potete propormi la visione di “Ghost”: inguaribile romantica (e ottimista), riesco ancora a sperare che il finale triste si trasformi in un "happy end".

Lascia un commento

Nome*

email* (not published)

website

error: Sii glittering, non copiare :-)